Edilizia e Territorio L'Edilizia come non l'avevi mai vista.

6Jul/120

Materiali fonoisolanti

L’isolamento acustico di una casa è fondamentale se si vuole vivere in tranquillità senza il continuo disturbo di rumori provenienti dall’esterno. Spesso vengono utilizzati materiali fonoisolanti proprio per cercare di isolare il più possibile uno spazio. Ma cosa si intende per fonoisolanti?

FonoisolantiIl termine fono isolante è legato alla legge fisica della massa: tanto più un materiale è fono isolante, tanto è più alto è il suo peso specifico e di conseguenza la capacità fonoisolante.
In natura esistono molti materiali fonoisolanti, come il piombo, l'acciaio, il marmo, il legno massiccio, il truciolato ad alta densità, il vetro ...

Ciononostante, soprattutto nel settore edile, vengono utilizzati materiali industriali, pannelli ottenuti dalla composizione di materiali fonoisolanti e materiali fonoassorbenti, per evitare l’eccessivo appesantimento delle strutture edili e per mantenere gestibili i costi di realizzazione.

Per esempio le pareti in mattoni con intercapedine,riescono di per se, grazie alla presenza del vuoto dell'intercapedine, a garantire un buono isolamento acustico. Se all’interno dell’intercapedine si mettono poi materiali porosi come il sughero o il polistirene, la capacità isolante aumenta.

Caratteristiche fonoisolanti sono presenti anche singolarmente in vari materiali utilizzati nell’edilizia convenzionale. I mattoni in laterizio o cotto hanno un potere fonoisolante intorno ai 35 Rw, valore che va quasi a raddoppiare se la parete muraria viene intonacata con intercapedine. Maggiore è il valore per i mattoni in cemento (>50 db). Anche per la realizzazione di solai si devono usare materiali fono isolanti come il laterocemento che indicativamente hanno una capacità fonoisolante di circa 50-55 db); o il calcestruzzo armato usato per le strutture portanti delle costruzioni ha valori intorno ai 60 db.

Il vetro nell'edilizia è il materiale che più può causare problematiche per quanto riguarda l’isolamento acustico, soprattutto per l’impossibilità di usare tale materiale con spessori elevati. Si può stimare indicativamente, per esempio, che un vetro spesso 6 mm abbia un valore fono isolante pari a 30 db. Per questo esistono oggi in commercio i cosiddetti vetri stratificati o i doppi vetri.

Comments (0) Trackbacks (0)

No comments yet.


Leave a comment

(required)

No trackbacks yet.